lunedì 15 ottobre 2012

CLEOPATRA

MR oggi ha salutato l'arrivo di Cleopatra pensando bene che avrebbe portato uno sventurato giorno - e chissà se solo uno - di cielo nero, e abbondanti piogge. Tuttavia si è reinventata, fingendo somma indifferenza e sovrano distacco nel ritrovarsi completamente fradicia, schiacciata da ettolitri di acqua.
"Non sono più quella di una volta!" ha mentito fiera a se stessa.
Appena rientrata, dopo una giornata a mollo, si è detta:
"MR, sei esattamente sempre tu. L'estate è finita. Odierai i giorni che verranno perché freddi, umidi e grigi; avrai nel cassetto l'impossibile sogno di un'estate eterna. Quel cassetto che, fra le altre cose e l'impossibile sogno, contiene cosmetici scaduti, una confezione di Tibet snow, acquistata ad Abu Dhabi, ormai incrostata, bugiardini ingialliti, piastrine antizanzare usate, fazzolettini di carta a brandelli, mollettoni senza denti con capelli attaccati, e tre arachidi secche, potresti una volta per tutte ripulirlo. Magari approfittando dell'inverno del tuo scontento. MR, concentrati, non farti distrarre dalle perturbazioni, non preoccuparti eccessivamente dei rigori invernali, non essere insopportabile, non rompere, ripulisci anche il bauletto della moto."


11 commenti:

  1. il tuo cassetto assomiglia al mio !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sento in compagnia, Silvia! ;)

      Elimina
  2. Ci si affeziona anche alle minime cose che sarebbero da buttare, è vero EmRose...sono delle piccole tracce di parti del nostro vissuto...a volte ispirano grande tenerezza e a gettarle via ci sembrerebbe di cancellare momenti preziosi del passato, anche se simboleggiati da dettagli così ordinari...tutto molto Gozzaniano :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gilli, tu sei sempre così garbato e giudizioso... Io solo pigra. Per certe cose, pero', perché per altre mi do le dovute mosse. Baci

      Elimina
  3. I miei cassetti risultano all'occhio esatraneo ossessivamente e maniacalmente ordinati, puliti e profumati ma il sogno è comune!
    L'inverno è così triste e lungo che abbiamo tutto il tempo di scambiarci i ruoli: io ci metterò i mollettoni senza denti (che puntualmente però butto nella spazzatura) e qualche capello...e tu una riordinata e un sacchetto di lavanda!
    Ah... anche qualche cosmetico avrà il tempo di scadere, ahinoi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strega, mi fai venir voglia di vivere nella tua stessa casa ;) un abbraccio.

      Elimina
  4. ... oh poi, se avesse del tempo che le avanza, cara MR potrebbe dare una ripulita anche a me ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te? Mi hai preso per un'igienista? ;)

      Elimina
  5. Adoro l'estate e con il passare del tempo sto odiando con tutto me stesso l'inverno, il freddo e tutto il resto.
    Prima aveva un un certo fascino la nebbia che ricopriva tutto, il silenzio tipico invernale.
    Ora non più. Ora sogno a occhi aperti spiaggie bianche e sole e palme e 25° standard come temperatura minima.
    Surriscaldamento del pianeta? Magari..ma velocemente per favore!
    a.y.s. Bibi
    P.S. io vorrei conoscere il genio che si è inventato sta storia di Scipione..Lucifero e ora Cleopatra...
    Non vorrei che un giorno per indicare una perturbazione proveniente dalla Russia la chiamassero Napoleone creando un po di confusione nelle menti già provate dei giovani virgulti.

    RispondiElimina
  6. bibiiii, che bello riaverti tra i miei lettori! meno male, uno che mi comprende... potremmo organizzare una fuga insieme ;)) verso lidi roventi ahahahahhah

    RispondiElimina
  7. Ti ho sempre seguita da quando ti ho ripescata da marisa ma avevo problemi a commentare.
    Ora che hai messo la possibilità anche per anonimi e nome/url..ci riesco.
    a.y.s. Bibi

    RispondiElimina