sabato 5 gennaio 2013

A LETTO CON NIPOTE UNO

Ovviamente, MR ha dormito per quattro notti con nipote uno.
Quattro notti con un uomo dentro il letto, come non capitava da secoli.
Quattro notti con un uomo, che seppur piccolo - ma neanche tanto - continua con la sua bellezza a mietere vittime femmine a destra, a manca e a Firenze: 
"Sei venuto a trovare la zia? Che bello che sei! Ho una nipote di sette anni che devo farti conoscere, e una che sta per arrivare... nascerà la settimana prossima! Come ti chiami?" 
"Nipote uno."
"Hai anche un bellissimo nome! Potrai scegliere una delle mie nipoti... impazziranno per te!" 
Quattro notti con un uomo che manda in cortocircuito gli impulsi nervo-erotici di donne come Saomi-Marisa (vedi post precedente).
Quell'uomo, dai capelli lunghi, setosi, biondo cenere, che rievocano epoche romantiche di sentimentali dame avvinghiate alle chiome estese e corpose di languidi cavalieri; che richiamano alla mente Sansone e quella gatta morta di Dalila impigliata ai di lui chilometrici ciuffi ed all'invidia per questi. Quell'uomo, dal fascino seduttivo che manco Robert Pattinson dopo i trascorsi da succhiasangue nella madre di tutte le saghe, la tritapalle Twilight, che gli hanno fruttato e conferito l'attestato di gran seduttore, tanto da spedirlo dritto dritto nel più recente Bel Ami; che manco William Bradley Pitt, ormai asceso alle vette di testimonial di un profumo, anzi, del profumo, che quando si sente puzza di Chanel N°5, si pensa a lui come quando si sente quella di Angel si pensa a Le Loir dans la théière, a Laurent Duchêne, a Ladurée, a Debauve et Gallais, a  Au panetier, e a tutte le migliori pâtisserie di Paris. Quell'uomo, bello, attraente, seducente, mentre SUA ZIA MR gli dormiva accanto, beatamente come un neonato dopo la poppata, ha fatto cose che solo un uomo con le su esposte premesse poteva fare; impietoso, pieno di sé, sicuro del suo fascino, ha infierito su MR, approfittando di lei, con atti riprovevoli.
Il servizio fotografico completo comprende foto di MR mentre dorme con la bocca dischiusa, mentre da questa spunta beffardo un rigagnolo di bava, in piena fase REM con labbro leporino versione Bianconiglio e con naso arricciato e fronte aggrottata versione ET, poco prima di svegliarsi con broncio tendente al lacrimosa. MR, che quando dorme, con ogni evidenza, non ha quelli che si possono propriamente definire l'incanto e la grazia della bella addormentata nel bosco, medita vendetta.

17 commenti:

  1. Distruggi la macchina fotografica e compragli un putipù.
    E che cavolo..!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi non ha infierito sui propri zii? Oggi ci sono mezzi diversi rispetto a quando eravamo bambini noi, e magari un putipù poteva rappresentare un mezzo di tortura al pari di una macchina fotografica. Mettiamo la così, mi ha offerto uno spunto per il post ;)))

      Elimina
  2. sì, fa un po' impressione descritto così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', tu con me ci hai dormito, sono cose che dovresti sapere. Poi, se mi sono svegliata sempre prima di te in modo da risparmianti lo spettacolo, meglio... Almeno sei avvertita per le prossime volte ;)))

      Elimina
  3. mi raccomando te, buttati sempre giù..,.:-)

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Mannaggia ai ciechi..!
    --------
    Nel tuo post sembri un lupo mannaro..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magooooo, ma io vivo dio autoironia! Se mi danno il LA parto come un treno... ;)

      Elimina
  6. Questo blog sicuramente ti piacerà.
    http://ilmerlodelcastello.blogspot.it/2013/01/non-siate-acidi-per-favore.html#more

    RispondiElimina
  7. Ho fatto un passaggio veloce, ci tornerò con più calma. Grazie, mago!

    RispondiElimina
  8. E' tremendo Nipote Uno, EmRose :-) Adesso ha in mano materiale scottante, ti può chiedere i regali più costosi in cambio della non divulgazione :-)

    E' sempre bello come sai trasporre i fatti che ti succedono nelle tipiche atmosfere buffe alla MR :-) a volte, soltanto con una piccola invenzione, muovi il sorriso con delicatezza...ad esempio, questo scambio di battute mi è piaciuto da matti:

    "...Come ti chiami?"
    "Nipote uno."

    Nella sua immediatezza surreale, è bellissimo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, caro gilli, sei sempre troppo gentile. e mi fa piacere che tu colga quello che a volte fa ridere anche me... ehm, in senso buono, perché, invece, direi che spesso mi viene da pensare che se un giorno mi svegliassi improvvisamente da tutto questo rendendomi veramente conto di ciò che scrivo... aiuto! baci

      Elimina
  9. Quoto Gillipixel:"...Come ti chiami?"
    "Nipote uno."

    Nella sua immediatezza surreale, è bellissimo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, strega. vale la stessa risposta che ho dato a gilli ;)

      Elimina