giovedì 31 maggio 2012

NIRVANA?

La via per il Nirvana è irta di ostacoli. D'altro canto MR non sente l'impellenza di un'elevazione verso una condizione/non-condizione che la ponga ad un passo dalla perfezione spirituale. Non aspira al raggiungimento di una gioia ineffabile e soprannaturale. A MR una vita libera da odio, livore, e avversione non interessa. Per MR una vita priva di cupidigia e incontaminata non sarebbe seducente. Con MR la mancanza di sogni e illusioni fa a cazzotti.
Come avrebbe potuto non desiderare che la segretaria Costanza, che si è lanciata, ululando, al suo inseguimento lungo la scalinata del super centro di benessere, bellezza e salute, non rovinasse in un ruzzolone su quelle scale, due giorni fa all'ultima visita di controllo con il Professor Fondi?  "MR, chi l'ha autorizzata ad entrare dal Professor Fondi scavalcando le altre clienti?" 
Come avrebbe potuto non maledire le clienti scavalcate che facendo pressione al Professor Fondi, bussando ripetutamente alla porta dello suo studio, lo hanno fatto confondere e agitare mentre drenava l'ultimo residuo di cisti dal naso di MR? "Professore, apra, c'ero prima io!" 
"No, io avevo l'appuntamento prima di tutte, mi faccia entrare!"
"Sto andando a reclamare dalla segretaria Costanza, apra subito, ha capito?"
Come avrebbe potuto non provare profondo malanimo verso il Professor Fondi che agitato e confuso dalle clienti scavalcate ha dato a MR una crema disarrossante, e calmante per anziani e bambini da applicare più volte al giorno dopo l'uso del pannolino? "Ecco, con questa crema è a posto, MR, potrà dire addio per sempre alle sue cisti sul naso!"

Analogamente, bassissimi sono stati i sentimenti di cui si è resa preda ieri quando un buco nero sembrava aver inghiottito il pulsante del citofono. "Cos'ha? Si sente bene?" ha chiesto un coinquilino preoccupato dall'espressione attonita di MR paralizzata davanti al portone d'ingresso. "Sct figl'puttana, t pozza piglià n'accdent all man, a te a mammta, a sordta, i a tutt gli sctrunz dlla famiglia tia!" ha bestemmiato lei tetra, all'indirizzo di un intero lignaggio, infilando un dito nel buco nero. "Glielo hanno sgarrupato, che vandali!" ha cercato di consolarla lui. "Deve essere stato uno dei miei corteggiatori over settanta!" ha spiegato lei cercando con l'aiuto di lui, insieme agitati, di estrarre il dito che non veniva fuori dal buco nero.

E' solo qualche esempio di come MR vede la vita e reagisce alle sorprese e ai trabocchetti di questa. Poi vengono nell'ordine, i sensi di colpa, le frustrazioni, i gorghi di depressione, i vortici di avvilimento, le ansie da prestazione, e l'insonnia. Ma tutto fa vita.
La via per il Nirvana è irta di ostacoli, è lunga da percorrere, e non è contemplata sulle mappe stradali di MR.                                                  

4 commenti:

  1. ma capitano tutte a te? ahahahaaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, capitano a tutti, solo che io lo scrivo. ahahahahahahaha

      Elimina
  2. ... acc mi hai scoperto!
    tuo ultrasettantenne :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh... di cosa siete capaci, voi!

      Elimina